bed and breakfast Sa Cruxitta

Dove siamo

B&B Sa Cruxitta - Lungomare Cristoforo Colombo, 61 - 09010 Portoscuso - CI - Sardegna, Italia

  • Porto Pino, dune di sabbia, sulcis iglesiente sardegna bed and breakfast Sa Cruxitta
  • barca a vela diporto porticciolo turistico portoscuso sardegna sud ovest bed&breakfast sa cruxitta
  • carloforte le colonne sulci iglesiente sud ovest sardegna isole b&b sa cruxitta
  • primavera sardegna natura b&b sa cruxitta
  • Primavera Sulcis Iglesiente natura escursioni passeggiate aria aperta bed&breakfast sa cruxitta
  • sulcis natura sardegna
  • primavera sardegna natura b&b sa cruxitta
  • sulcis iglesiente mare sardegna vacanze sa cruxitta b&b
  • pescatori villaggi sulcis iglesiente sud ovest sardegna b&b sa cruxitta
  • calasetta Sant'Antioco sulcis iglesiente sa cruxitta b&b
  • mare sardegna sulcis iglesiente b&b sa cruxitta carloforte faro isola san pietro
  • mare sardegna sud ovest portoscuso b&b sa cruxitta

A sud: il Sulcis

Portoscuso si trova proprio di fronte alle isole di Sant’Antioco e San Pietro. La prima è collegata alla Sardegna da un ponte percorribile in auto e le sue coste sono intervallate da splendide cale: Maladroxia, Coequaddus, Cala Sapone, Sottotorre, Spiaggia Grande. L’altra isola nell’isola, San Pietro, è raggiungibile in soli quaranta minuti di traghetto da Portoscuso e ha un unico centro abitato: Carloforte, un coloratissimo intrico di vicoli dove si conservano ancora la lingua e le tradizioni liguri degli antichi Tabarkini. Il versante occidentale dell’isola è un susseguirsi di meravigliose spiagge: Guidi, la Bobba, le Colonne, Lu Caise, la Caletta. Con un’escursione in barca è possibile esplorare anche le insenature più remote, da Cala Vinagra a Capo Sandalo.

Spostandosi a sud lungo la costa si incontrano Punta Trettu e Porto Botte, punti ideali per gli amanti del kite surf,  la piccola spiaggia di Portu de Su Trigu e le bianchissime dune di Porto Pino. Spingendosi oltre, verso Teulada, una scenografica strada costiera porta alle spiagge di Tuarredda e Portu Tramatzu. Seguendo la strada del Carignano, antichissimo vino rosso locale, è possibile percorrere un itinerario archeologico ed enogastronomico che si addentra nell’entroterra agricolo del Sulcis. Si parte da Carbonia, esempio di architettura fascista dove sorge la Grande miniera di Serbariu, per raggiungere le necropoli di Villaperuccio, il borgo medievale di Tratalias e il villaggio nuragico di Sant’Anna Arresi. Santadi, sede della Cantina Sociale del Sulcis, la suggestiva tomba di Barrancu Mannu è circondata da una vallata verdissima: ettari di boschi, sorgenti, corsi d’acqua e sentieri che formano la foresta di Pantaleo.