bed and breakfast Sa Cruxitta

Dove siamo

B&B Sa Cruxitta - Lungomare Cristoforo Colombo, 61 - 09010 Portoscuso - CI - Sardegna, Italia

  • mare miniere archeologia industriale storia spiagge sardegna portoscuso b&B sa cruxitta portoscuso
  • strada panoramica portoscuso nebida sardegna b&b sa cruxitta
  • mare miniere spiagge sardegna sud ovest sulcis iglesiente b&b sa cruxitta
  • mare miniere sito archeologia industriale sardegna spiaggia vacanza culturale bed and breakfast sardegna
  • interno itinerari sardegna natura b&b sa cruxitta passeggiate trekking escursioni
  • piscinas costa verde sardegna b&b sa cruxitta vacanze mare
  • spiaggia sardegna sulcis b&b sa cruxitta costa verde
  • scivu spiaggia sardegna bed and breakfast sa cruxitta
  • iglesiente spiagge mare sardegna sud ovest bed and breakfast sa cruxitta
  • Masua miniera Sardegna Porto Flavia Pan di Zucchero vacanze Sa Cruxitta
  • pan di zucchero masua sardegna mare sa cruxitta bed and breakfast
  • Bugerru miniere sardegna b&b sa cruxitta
  • Porto Paglia gonnesa miniere sardegna sa cruxitta bed and breakfast
  • masua pan di zucchero mare sardegna b&b sa cruxitta
  • sardegna mare miniere b&b sa cruxitta
  • sa cruxitta B&B portoscuso sud ovest sardegna itinerari meno battuti natura incontaminata spiagge

A nord: l’Iglesiente

La strada panoramica che collega Portoscuso a Gonnesa conduce alla spiaggia di Porto Paglia, con la splendida tonnara restaurata e le lunghe lingue di sabbia di Plage Mesu, Punta Is Arenas e Funtanamare. Poco più avanti si incontrano il villaggio minerario di Nebida e Masua con le sue belle spiagge, la miniera di Porto Flavia e l’imponente Pan di Zucchero. La strada si allontana un po’ dalla costa per addentrarsi in una sconfinata valle ricoperta di fitta macchia mediterranea. Un susseguirsi di morbide curve porta all’abitato di Bugerru sovrastato dalla Galleria Henry, e alle meravigliose dune di Cala Domestica. Da Portixeddu, meta favorita dai surfisti assieme a Bugerru e Masua, parte un altro tratto di costa spettacolare e selvaggio: la Costa Verde, con le spiagge di Scivu, Piscinas e il paese minerario fantasma di Ingurtosu.

Anche l’entroterra racconta il particolare passato di quest’area. Prendendo una strada sterrata, da Gonnesa si possono raggiungere il pozzo di Santa Barbara e il villaggio Asproni, abbandonato dalla prima metà del ‘900. Oltre al centro storico ricco di chiese, a Iglesias si possono visitare le miniere di Monteponi e San Giovanni, e le grotte di Santa Barbara. Spostandosi più a nord, percorrendo la statale 126 che porta a Fluminimaggiore, si incontrano piccoli centri abitati immersi nel verde, l’area archeologica di Antas e le grotte di Su Mannau. Alle spalle di Domusnovas e delle grotte di San Giovanni si estende il complesso naturalistico del monte Marganai con le sue foreste centenarie.